top of page

I gerarchi nazisti: una guerra dentro la guerra

E se la seconda guerra mondiale non fosse stata l'unica guerra combattuta in Germania? Ci avete mai pensato?
Basta entrare a Berlino, nel pieno della tana del lupo: il circolo intimo di Hitler.


Chi erano però gli uomini di Hitler? Gli uomini di Hitler erano coloro che formavano il nucleo del regime nazista durante il periodo del Terzo Reich in Germania, che durò dal 1933 al 1945. Questi uomini giocarono ruoli chiave nell'attuare la visione di Hitler e nell'esecuzione delle politiche del regime nazista, che includevano la persecuzione degli ebrei, l'espansione territoriale aggressiva e la promozione dell'ideologia nazista.

Il Fuhrer si circondava di uomini che gli dessero sempre e solo ragione, non gli interessava altro, tant'è che gli uomini che facevano parte del loro circolo si alternarono come braccio destro di Hitler. Bramavano il potere, il consenso del Fuhrer, e questo portò tutti gli esponenti della cerchia nazista a farsi la guerra tra di loro. Hess, Himmler, Goring, Goebbels, Heydrich, Eichmann, Ribbentrop, Speer e Bormann. Tutti protagonisti di una lotta intestina al potere, tutti sognavano una posizione di comando militare, primo tra tutti Himmler. Fin dove può, però, arrivare la malignità umana per ottenere ciò che si vuole? Gli uomini di Hitler erano pronti a tradirsi a vicenda pur di scalare la vetta e distinguersi agli occhi del Fuhrer, nessuno di loro si sopportava, nessuno di loro voleva l'altro tra i piedi, accettavano la vicinanza dell'altro solo perché si trattava di una decisione del capo del Reich.

Heinrich Himmler, Hermann Göring e Joseph Goebbels erano tutti figure di spicco nel regime nazista e avevano le proprie sfere di influenza. Questi uomini cercavano di guadagnare il favore di Hitler e aumentare la propria autorità all'interno del governo. Questo spesso portava a tensioni e rivalità, con alcuni cercando di screditare gli altri o di minare la loro posizione.

Inoltre, il sistema di governo nazista non era privo di intrighi e competizioni interne. Hitler stesso incoraggiava spesso la competizione tra i suoi subordinati, incoraggiando così una dinamica di rivalità e lotta per il potere all'interno del suo cerchio interno.

Per comprendere meglio il motivo per cui tutti tentassero di farsi la guerra a vicenda è utile capire le singole personalità e capire come si sono intrecciate nel corso degli anni, un'attenzione particolare va anche data alla personalità di Hitler, che ha generato lotte intestine dentro casa sua. Un ottimo punto di partenza può essere la lettura del libro "Il profilo criminologico dei gerarchi nazisti".

E tu ci avevi mai pensato? Fin dove può arrivare la mente umana?

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios

Obtuvo 0 de 5 estrellas.
Aún no hay calificaciones

Agrega una calificación
bottom of page