top of page

I Musei Vaticani: uno dei più grandi tesori in Italia (o quasi)

Quando sono stata nei musei Vaticani ero interessata a scoprire tutto quello che potevo, ero in dolce compagnia e abbiamo deciso di prendere una guida che ci aiutasse a girare negli immensi musei, questo può essere un’arma a doppio taglio, se da un lato si può imparare tanto, dall’altro per fare un tour di solo un’ora, vengono saltate tante sale, una volta che si finisce il tour ovviamente queste sale si possono visitare in autonomia, ma si è completamente spaesati che qualcosa finisce per sfuggirci.



Una storia lunga secoli


I Musei Vaticani sono uno dei musei più famosi al mondo, situati nella Città del Vaticano, la città-stato governata dal Papa e sede della Chiesa cattolica romana. La storia dei Musei Vaticani risale al XVI secolo, quando il Papa Giulio II iniziò a collezionare opere d'arte e antichità per adornare il Vaticano.


Nel 1506, Giulio II iniziò a raccogliere una collezione di antichità romane, tra cui statue, sculture e mosaici, che furono esposti nei cortili del Vaticano. La collezione cresceva continuamente e veniva continuamente arricchita da papi successivi.


Nel 1756, Papa Benedetto XIV decise di aprire la collezione al pubblico, ponendo le basi per l'apertura dei Musei Vaticani. Nel corso del tempo, i Musei Vaticani continuarono ad espandersi e a raccogliere opere d'arte di grande valore, tra cui dipinti, sculture, manoscritti, arazzi, monete e oggetti di arte sacra.

Oggi, i Musei Vaticani coprono un'area di oltre 42.000 metri quadrati e sono costituiti da 54 gallerie, sale e cortili, che ospitano oltre 70.000 opere d'arte. Tra le opere più famose presenti nei Musei Vaticani ci sono la Cappella Sistina, decorata dal famoso artista rinascimentale Michelangelo, e la Stanza di Raffaello, decorata dal celebre artista rinascimentale Raffaello.

I Musei Vaticani sono una tappa imperdibile per chi visita Roma e rappresentano una straordinaria testimonianza dell'arte e della cultura del mondo occidentale.


Un vero e proprio Tesoro



Cortile della Pigna: questo cortile prende il nome dalla gigantesca scultura a forma di pigna che si trova al centro. Il cortile ospita anche altre opere d'arte antiche, tra cui una statua di Apollo e le Sfere di Arnaldo Pomodoro.

Museo Pio-Clementino: questo museo contiene la collezione di antichità romane e greche dei papi Pio VI e Clemente XIV, tra cui il celebre Laocoonte e i suoi Figli e la statua di Apollo del Belvedere

Galleria dei Candelabri: questa galleria prende il nome dalle grandi lampade a candela in bronzo che si trovano lungo le pareti. La galleria ospita anche numerose sculture antiche, tra cui il celebre Toro Farnese.

Galleria degli Arazzi: questa galleria ospita una grande collezione di arazzi fiamminghi del XVI secolo, realizzati su disegni di artisti come Raffaello e Michelangelo.



Stanza di Raffaello: questa stanza, originariamente adibita a studio dal celebre artista rinascimentale, è decorata con affreschi che rappresentano scene della vita di San Pietro e della vita di Costantino.



Cappella Sistina: la famosa cappella affrescata da Michelangelo è sicuramente una delle attrazioni principali dei Musei Vaticani. Gli affreschi di Michelangelo rappresentano episodi della Genesi, tra cui la creazione di Adamo e il Giudizio Universale.


Si dice che…


I Musei Vaticani sono il quinto museo più visitato al mondo, con oltre 6 milioni di visitatori all'anno e contengono una vasta collezione di arte contemporanea, tra cui opere di artisti come Pablo Picasso e Salvador Dalí. Al suo interno c’è anche una collezione di opere d'arte orientale, tra cui tappeti, oggetti in lacca e sculture in giada.

Uno dei musei più antichi dei Musei Vaticani è il Museo Pio-Clementino, che contiene una grande collezione di sculture antiche, tra cui il celebre Laocoonte e i suoi Figli.

Ogni venerdì mattina, il Papa tiene la Messa nella Cappella Sistina per un gruppo selezionato di persone, tra cui membri della Curia romana e visitatori VIP.

I Musei Vaticani hanno la loro stazione radiofonica, Radio Vaticana, che trasmette programmi in diverse lingue in tutto il mondo.



Nel 2017, i Musei Vaticani hanno inaugurato un tour virtuale in 3D, che permette ai visitatori di esplorare alcune delle sale e gallerie dei Musei Vaticani da casa propria.


E tu lo sapevi?


In realtà, sotto i Musei Vaticani, esiste un'intera città sotterranea, chiamata "la città dei morti". Questa città è composta da una rete di gallerie sotterranee, cripte e tombe, che si estende per chilometri sotto la Città del Vaticano.

In questa città sotterranea sono sepolti molti pontefici e membri dell'aristocrazia romana, tra cui le catacombe dei papi, una serie di cripte che ospitano le tombe di molti pontefici. Inoltre, ci sono anche tombe di nobili famiglie romane e antichi cristiani, con affreschi e decorazioni risalenti all'epoca romana e medievale.



La "città dei morti" è chiusa al pubblico e raramente viene aperta per visite speciali. Tuttavia, la sua esistenza sottoterra è una testimonianza del ricco patrimonio storico e artistico dei Musei Vaticani e della Città del Vaticano.


Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page