top of page

La Cattedrale di Palermo

La Cattedrale di Palermo è uno dei più importanti monumenti della città, con una lunga storia che risale al IX secolo. Durante il periodo normanno, la cattedrale subì importanti lavori di restauro e ampliamento, che le conferirono l'aspetto attuale di stile romanico.

La sua costruzione risale al 1185, quando il re normanno Guglielmo II decise di costruire una chiesa in stile romanico nella zona dove un tempo sorgeva una moschea araba.


Nel corso dei secoli, la cattedrale ha subito numerose trasformazioni e ampliamenti, che hanno portato alla sua attuale forma.

La facciata, realizzata in stile gotico nel 1300, è ornata da numerose sculture, tra cui una statua della Madonna col Bambino. L'interno della cattedrale, invece, è caratterizzato da un mix di stili, tra cui il romanico, il gotico e il barocco.

Tra le opere d'arte presenti nella cattedrale, spiccano il monumentale altare maggiore, realizzato in marmo policromo nel 1700, e la Cappella Palatina, un'opera d'arte straordinaria che risale al periodo normanno. La cappella, decorata con mosaici e affreschi, rappresenta uno dei migliori esempi dell'arte normanna in Sicilia.

La cattedrale ha subito danni e restauri nel corso dei secoli, tra cui un importante restauro nel XIX secolo, che ha portato alla costruzione della torre campanaria in stile neogotico. Nonostante i danni subiti, la cattedrale è ancora oggi uno dei monumenti più importanti della città di Palermo e una meta imperdibile per chi visita la Sicilia.

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page