top of page

Patrimonio dell'Unesco a pochi passi da Roma: Villa Adriana a Tivoli

Ci troviamo a Tivoli, alla residenza estiva di Adriano, La Villa Adriana infatti fu una residenza imperiale extraurbana, fatta realizzare presso Tivoli dall'imperatore Adriano.



Ci troviamo davanti a un ricco complesso di edifici realizzati gradualmente ed estesi su una vasta area, questa doveva coprire circa 120 ettari.


Lo sapevi che nel 1999 Villa Adriana è stata dichiarata Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO?


Il Sito archeologico


Siamo venuti a fare il giro in un giorno festivo, ed è plausibile che il sito fosse aperto solo mezza giornata, anche se non era un giorno in settimana e non c’erano indicazioni su google su variazioni di orari.

Villa Adriana è costituita da un eccezionale complesso di edifici classici che portano insieme stili egizi, greci e romani.


La posizione è stata scelta da Adriano per la grande ricchezza d’acqua e di vegetazione della zona, nonché la vicinanza con Roma, e tutte le vie di collegamento commerciali che la città portava.


Questa è considerata la regina delle Ville imperiali dell’antica Roma per l’imponente grandiosità dell’architettura, rappresentava una vera e propria città, estesa su un’area di circa 120 ettari e divisa in quattro nuclei: gli edifici di rappresentanza e termali, il Palazzo imperiale, la residenza estiva e la zona monumentale.


La voglia di unire l’arte del bello e le arti visive si vede nello stile di tutti i 120 ettari. I laghetti, le statue al bordo, tutto è meravigliosamente ricercato. La presenza di vigneti rende tutto più ricercato.

Adriano aveva una personalità poliedrica, e si dilettava di diverse arti, tra cui musica, architettura, letteratura, filosofia ed era convinto della missione universalistica dell’impero.


Con il declino dell’Impero, purtroppo, la Villa subì varie razzie e per molti secoli venne lasciata in stato d’abbandono e sfruttata come cava di materiali da costruzione.

Oggi Villa Adriana ha avuto un ruolo fondamentale nella storia e nella storia dell’architettura per la riscoperta delle opere antiche.



Opinione


Come sempre ci tengo a darvi la mia opinione, e per questo sito in particolare mi dilungherò un pochino…

Il sito in sé è bellissimo e merita tutte le stelle, perché un sito del genere deve essere valorizzato. Il sito di epoca romana vale la visita per conoscere questo pezzo di storia.


Peccato che il personale fosse un po' svogliato, ci hanno riservato poca accoglienza, e sono stati molto sbrigativi.

Siamo arrivati alle ore 12.00 ci hanno avvisato che avrebbero chiuso alle 14.00. Sul sito non era indicata la variazione di orario, tant'è che anche la ragazza della pizzeria di fronte con cui ci siano fermati a parlare è rimasta sorpresa non avessero avvisato.


Sul sito ci sono pochi cartelli che spiegano le varie rovine, e non ci hanno dato nemmeno la possibilità di avere la guida (a causa del nostro ritardo nell'ingresso).


È un sito molto importante andrebbe valorizzato meglio. Faccio un appello (sperando venga sentito da qualcuno) per spendere un po’ di soldi e valorizzare quello che dovrebbe essere un sito UNESCO!


Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page