top of page

Rione Trastevere la sera

Locali per giovani e no, movida romana, ci troviamo in Trastevere, non è solo una zona per bere e mangiare, è anche un posto dovei giovani si riuniscono, divertono, chiacchierano.


Trastevere è il tredicesimo rione di Roma, indicato con R. XIII, ed è anche il più esteso. Il nome deriva dal latino trans Tiberim ('al di là del Tevere'), che era già il nome antico della corrispondente regione augustea, perché la città ebbe origine e principale sviluppo invece nella sponda opposta.


Ma cosa c’è di bello da vedere qui?


Come ben sapete non vogliamo darvi contenuti superficiali, per cui, oltre al classico giro in questo rione, vi daremo delle chicche per vedere più che potete.



Storia


Al tempo della fondazione di Roma la zona di Trastevere era una terra ostile che apparteneva agli Etruschi era una zona strategica per il controllo del fiume, del guado dell'isola Tiberina e dell'antico porto fluviale.


In età repubblicana si popolò di quei lavoratori le cui attività erano legate al fiume, come marinai e pescatori.

L'imperatore Augusto, successivamente divise il territorio di Roma in 14 regioni e l'attuale Trastevere era la quattordicesima.


Il Trastevere del Medioevo aveva vie strette, tortuose e irregolari, non che oggi siano meno ostili, e chi ci ha camminato per tanto tempo ne sa qualcosa. Le strade non ebbero alcun tipo di lastricazione fino alla fine del Quattrocento grazie all'intervento di papa Sisto IV.


Ma cosa vedere a Trastevere?


Il modo migliore per raggiungere il quartiere di Trastevere è quello di attraversare Ponte Sisto, questo è già di per sé un reperto storico, fu fatto costruire per volere di Papa Sisto IV in occasione del Giubileo del 1475 per permettere la comunicazione diretta tra il rione Trastevere e il resto della città.


La cosa più bella da vedere qui è la cupola di San Pietro che sbuca, come se fosse appoggiata sul Tevere.

Attraversato il ponte si arriverà in Piazza Trilussa, una delle piazze più amate e frequentate di Trastevere. Questa è la piazza dei giovani la sera, qui si riuniscono, e qui ci sono anche dei bar tr i più economici (penste che potrete trovare addirittura bar


Sulla piazza non potrai fare a meno di notare una fontana, si tratta della seconda fontana dell’Acqua Paola (dopo quella del Gianicolo) che fu fatta costruire da papa Paolo V Borghese nel 1613 per alimentare i rioni di Trastevere, Borgo, Regola e Ponte.


Il nostro consiglio è quello di iniziare a passeggiare tra i vicoli lastricati di sanpietrini senza una vera e propria meta. È solo così che potrai godere della bellezza di Trastevere, soprattutto la sera, con le luci, e la gente che si diverte.


Un altro luogo molto bello è Piazza di Santa Maria in Trastevere, anche questa piazza con una bellissima fontana al centro, che fu costruita dal Bramante.


Ci sono tante altre attività, basiliche, chiese, ville, tutto da vedere di giorno però. La sera potrete fare un bel giro nell’Isola Tiberina. È quasi una tappa obbligata, è l’unica isola sul Tevere presente nel centro di Roma.


Dall’isola Tiberina, non lontano da essa, si arriva al quartiere ebraico, anche questo merita assolutamente una visita, è suggestivo e ci porta alla memoria i danni creati dall’olocausto.


Insomma, Roma è tutta bella, come potete vedere nel mio blog, ma la sera tutto si dipinge di magico, Trastevere è una delle tappe obbligate se siete a Roma!

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page